COSA FA IL GARANTE DEGLI ANIMALI

Chi non ha mai avuto un cane, non sa cosa significhi essere amato

Questa frase di Schopenhauer ben tratteggia i sentimenti di chi possiede un animale da compagnia, che sia cane, gatto, coniglio o chi per esso.

Per restituire almeno in parte agli animali tutto l’affetto che ci trasmettono, ho creduto necessario chiedere al Consiglio Comunale di Treviglio di approvare la costituzione del Garante per la tutela degli animali. La mancanza di questa figura non era più sostenibile in una città come la nostra, e mi auspico che venga estesa a tutti i Comuni d’Italia che ancora non ce l’hanno.

Amare un animale, prendersene cura, trattarlo con dignità sono tutte azioni che contribuiscono a definire il concetto di civiltà. Purtroppo, ancora oggi, siamo costretti ad assistere a scene molto tristi, con animali ridotti in catene o maltrattati, denutriti, picchiati, sfruttati. Ecco, il Garante per la tutela degli animali vuole essere il punto di riferimento per denunciare situazioni di questo genere-

Figura volontaria e non retribuita, viene nominato con decreto del Sindaco tra chi ne faccia richiesta e sulla base delle proprie competenze. Avrà sede in un ufficio comunale, un suo numero di telefono e un sito internet. Deve dimostrare di avere a cuore la tutela e il benessere animale e ogni anno renderà conto del suo operato al Consiglio comunale.

Si occuperà di supportare gli uffici comunali e la Polizia Locale nella gestione degli atti lesivi dei diritti degli animali; proporre all’Amministrazione di costituirsi parte civile laddove vi siano casi di maltrattamento; denunciare all’autorità giudiziaria comportamenti tenuti nei confronti di animali che siano configurabili come reati.

E ancora: formulare proposte finalizzate a migliorare le condizioni di vita degli animali; convocare periodicamente le associazioni ambientaliste, animaliste e zoofile operanti sul territorio comunale per elaborare idee e progetti e per fare informazione sulle norme regionali, statali e internazionali che regolano la materia della tutela dei diritti degli animali; informare le associazioni in merito a bandi e/o possibilità di finanziamento, dovrà anche coordinare i lavori di redazione del regolamento di tutela animale.

In evidenza
Post recenti
Tags