SE LA NAVETTA VA…

Che fine farà la navetta che da due anni serve con regolarità le diverse parti della città?

E’ ancora valida l’idea che debba cessare di esistere dopo l’apertura del parcheggio di Piazza Setti?

Prima di prendere una decisione finale, l’amministrazione comunale dovrebbe fare almeno due cose: esaminare con attenzione l’esito dell’esperimento gratuito, da condividere con il Consiglio Comunale, e fare una proiezione di questo servizio per il futuro, anche rendendolo a pagamento, sia pure con un mini ticket inferiore o pari ai 50 centesimi.

Pongo questo problema in modo serio e costruttivo, come fa un’opposizione che vuole il bene della città, senza polemiche e preconcetti.

Il servizio fu introdotto a suo tempo, così fu detto, per attenuare l’impatto della chiusura del parcheggio più centrale della città e il disagio creato dai lunghi lavori di un cantiere non ancora terminato.

Una specie di ripiego, un biglietto di scuse, ma il servizio ha dato comunque dei risultati. Pur non disponendo dei dati specifici, mi pare di poter dire che sia stato apprezzato e utilizzato.

La città ha una dimensione troppo piccola per giustificare un servizio di trasporto urbano tradizionale, ma troppo grande per pensare di mandare la gente a piedi da Foro Boario alla Coop, o al PIP o ai supermercati della zona Nord.

Troppa gente è ancora abituata a prendere l’automobile per andare a comprare il giornale o le sigarette e tutto questo ha ricadute sull’ambiente e sul traffico. Il semplice semaforo di via Cavour, che pure regola il traffico proveniente da una zona pedonale, crea code che in molte ore del giorno arrivano fino a viale Filagno.

Dunque, un servizio con un mini bus elettrico che attraversi le direttrici più importanti della città avrebbe certamente una sua utilità, a patto che fosse regolare, continuativo, tale insomma da indurre i cittadini a mettersi in attesa alle fermate sicuri di non dover aspettare troppo.

Come dovrebbe essere modificato l’attuale modello? Quanto costa? Quanto costerebbe all’utente e/o alle casse pubbliche? Facciamo dei conti chiari e trasparenti e discutiamone senza pregiudizi. Una città si modernizza anche attraverso piccoli passi avanti. E’ un modo di #Faremeglio.

In evidenza
Post recenti
Tags