TREVIGLIO: DOVE LA MENTE CORRE, LA TECNOLOGIA ARRANCA

C’è a #Treviglio un luogo prezioso: la biblioteca comunale. Nei bei locali dell’ex ospedale, dove un tempo si curava la salute del corpo, oggi c’è la possibilità di trovare cultura, formazione e informazione per la mente.

Il patrimonio librario è consistente, anche se andrebbe continuamente aggiornato, non solo con investimenti adeguati ma ad esempio invitando i privati a collocare in questo luogo biblioteche che spesso vanno a finire al macero o sui mercatini, mentre potrebbero essere un patrimonio pubblico accessibile a tutti.

E poi ci sono i computer, le moderne biblioteche digitali: Google offre in pochi istanti l’accesso a fonti milioni di volte più grandi di qualsiasi raccolta cartacea.

Spesso però nella biblioteca di Treviglio i PC non funzionano, la navigazione è lenta o si inceppa. Il wi-fi funziona benissimo al piano terra dove c’è l’area ristoro e il banco prestiti, mentre al piano superiore, nelle aule di studio dove il wi-fi serve davvero, la connessione è molto lenta nei momenti di minore affluenza ed è quasi impossibile connettersi al web nei giorni di maggiore utilizzo.

I computer sono otto, utilizzano il sistema operativo Windows XP - ormai obsoleto - e in questi giorni erano addirittura tutti guasti. Certo non è un servizio all'altezza dei tempi e di una città come Treviglio. Un’amministrazione comunale che investe almeno 6.000.000,00 (sei milioni) di euro per una nuova Fiera non può non destinare 2.000,00 (duemila) euro al servizio wi-fi o a dotare la biblioteca di qualche computer aggiornato ed efficiente.

Oppure, non c’è qualche azienda trevigliese che deve sostituire i computer e può donare quelli attualmente in uso alla biblioteca?

Potremmo anche aderire ad iniziative apposite, come “WiFi4EU”, tramite la quale la Commissione Europea mette a disposizione dei comuni 120 milioni di euro per raggiungere un obiettivo ambizioso: fare arrivare ad ottomila i comuni europei dotati di connessione pubblica gratuita.

Mi pare un bel modo per #Faremeglio e investire sulla cultura dei nostri giovani, vale a dire sul futuro di tutti noi.

In evidenza
Post recenti
Tags