Acque pericolose

Bella l'installazione delle fontane a raso nella nuova Piazza Setti. Eppure, a oltre un mese dall'inaugurazione, non si vedono ancora i cartelli di avviso che l'acqua è di ricircolo e non è sanificata. Nel frattempo una bimba è finita al pronto soccorso, non mi pare il caso di aspettare ancora!

Come avevo scritto nei giorni scorsi: "L’estate inizia solo oggi ma il caldo di questi giorni è già asfissiante e a #Treviglio, si sente! Ne approfittano bambini e ragazzi che hanno trovato una fonte di refrigerio inaspettata nei getti a raso della nuova fontana in piazza Setti. Qualcuno però sta scoprendo anche quella nella nuova piazzetta XXV Aprile. E' uno spettacolo e riempie il cuore di gioia vedere soprattutto i bambini più piccoli giocare con l'acqua e fare il bagno allegri. Ormai è un punto di ritrovo e c'è anche chi arriva in costume da bagno. Forse i ragazzi un po' più grandi esagerano ma il punto mi sembra un altro.

L'acqua in cui giocano è di ricircolo, è la stessa che continua ad essere ripompata tutto il giorno. Un'informazione importante che in pochi conoscono (anche a causa della mancata segnalazione da parte dell’amministrazione).

In sostanza questo significa che tutta la sporcizia e i residui ambientali (germi compresi) con cui quell'acqua viene a contatto rimane in circolo e viene “rigettata” dai sifoni ogni volta dalle pompe in un ciclo continuo. Se poi consideriamo che nelle fontane si rinfresca anche qualche cagnolino, si capisce perché è meglio evitare di farci bagnare dei bambini che potrebbero persino bere inavvertitamente quell’acqua o contaminare le mucose anche solo sfregando le mani bagnate.

Insomma sembrerebbe proprio che sia meglio trovare un' alternativa. Nel frattempo speriamo che il comune si decida a #faremeglio collocando i cartelli che segnalano che l’acqua non è potabile

In evidenza
Post recenti
Tags